Best Explorer

Passaggio Nord Est

8 maggio 2017 Teatro Sociale Luino Documentario “Passaggio a Nord Ovest” presentazionee nuova impresa “Passaggio a Nord Est” con Filippo Mennuni

Arctic Sail Expeditions – Italiala prima Associazione a compiere il Passaggio a Nord Ovest con una imbarcazione Italiana

Dall’Australia al Giappone -Best Explorer sta riposando a Bundaberg, giusto a Sud del Tropico del Capricorno, in attesa di ripartire a maggio del 2017. Le meta saranno il Giappone, via la Grande Barriera, l’Indonesia, le Molucche,  le Filippine. Arrivo previsto fine Settembre 2017: viaggio di estremo interesse nautico, geografico e culturale attraverso zone assai poco frequentate dai diportisti.

Northern Arctic Sea Route
Passaggio a Nord Est

Dal Pacifico all’Atlantico

Dall’Atlantico al Pacifico a nord dell’America l’abbiamo già fatta, ora ci attende l’altra rotta artica!

Dopo il successo della prima spedizione Italiana attraverso il Passaggio a Nord Ovest nel 2012, nel 2018 completeremo il periplo dell’Oceano Artico.

Dal Giappone alla Norvegia, da cui ci siamo lanciati anni fa nell’Artico, per quell’altra impresa memorabile.

Un team di appassionati con un’affidabile barca di acciaio per incontrare i popoli più remoti e dimenticati del pianeta lungo il tratto di mare più difficile del mondo.

Un’associazione Italiana e Torinese, con una barca Italiana e uno Skipper Italiano e Torinese, grande esperto dell’Artico.Una dimostrazione di iniziativa e coraggio in un momento che ne richiede a tutti.Un esempio di impresa disinteressata e di curiosità per la Natura e per l’Uomo.

Ottomilacinquecento miglia di mare dal Giappone alla Norvegia, di cui quattromilacinquecento nell’Oceano Artico, un percorso terribilmente lungo ed inospitale, prima scorrendo coste battute dagli tzunami e fronteggiate da catene di vulcani attivi, poi basse e desolate distese di tundra e di permafrost, abiatet da rade popolazioni imparentate con gli Inuit del Canada e della Groelandia, sopravissute a secoli di sottomissione a regimi e culture oprressive, ma che hanno saputo mantenere intatte tradizioni e credenze ancestrali.

Terre che ancora nascondono i resti della fauna glaciale saltuariamente affioranti grazie a quel disgelo che le rande fragili e in pericolo di sparizione.

Quattromilacinquecento miglia in mari conosciuti solo dai rompighiaccio che aprono la via a navi commerciali appositamente rinforzate e che pochissimi velisti hanno finora avuto la temerarietà di affrontare.

Un’impresa che porterà ancora una volta il nome dell’Italia e di Torino all’attenzione del mondo della vela e, se ben sostenuta e divulgata, potrà essere di stimolo di iniziativa e di coraggio per molti.

Nanni Acquarone

www.nordovestitalia.org

Info: Antonella Mennuni cell:+41 79 1919720

Corso Elvezia 27, Lugano

director@swissartmoviemusic.com